fbpx

Perché dovrei rivolgermi ad un nutrizionista?

Ti spiego la mia idea di corretta nutrizione

Intraprendere un percorso nutrizionale può essere un momento di confusione e di incertezza. I media e i social spesso mandano dei messaggi poco chiari sulla corretta alimentazione. Il filo conduttore però di questi messaggi è che “mettersi a dieta” significa soffrire.

Anche per te la dieta è sofferenza?

La mia idea di nutrizione non è sofferenza.

Partiamo dal termine dieta, la parola deriva dal greco “dìaita” che significa stile di vita. Quindi invece di dire “non posso mangiarlo, sono a dieta” davanti al tuo piatto preferito, non sarebbe più corretto dire, “sto migliorando il mio stile di vita, preferisco non mangiarlo adesso” ?

La differenza è sottile, ma quello che diciamo riflette quello che pensiamo e quindi come agiamo.

Un altro dettaglio fondamentale è che la dieta non va solo dal lunedì al venerdì, lasciando il week-end libero ad abbuffate fuori controllo. L’equilibrio si raggiunge con costanza e non con ripidi picchi di motivazione che portano a scarsi risultati.

Ma come arrivare a questa consapevolezza e controllo?

È semplice, con un percorso nutrizionale ben strutturato, personalizzato e soprattutto con un professionista al proprio fianco. Seguire una dieta non significa avere fame ed essere insoddisfatti.

Il mio obiettivo principale è farti raggiungere dei risultati che possano essere duraturi, con dei piatti buoni, sazianti e soddisfacenti che tengano conto dei tuoi gusti e delle tue abitudini giornaliere, da lì si parte per migliorale, non di certo per stravolgerle.

Iniziamo da un primo colloquio in cui il mio obiettivo principale è conoscerti e comprendere i tuoi bisogni attraverso un’attenta anamnesi alimentare e una serie di domande mirate. Questo è il momento più importante perchè è il momento in cui viene stretto un rapporto di fiducia e di comprensione. In seguito andrò a rilevare i parametri antropometrici e la composizione corporea per poi stilare un iniziale piano alimentare che poi potrà essere modificato e adattato ancora di più ai tuoi bisogni individuali.


Se hai dubbi sulla tua alimentazione e hai piacere a conoscerci, ti metto a disposizione un consulto per WhatsApp completamente gratuito e senza impegno, basta fare richiesta nel form o chiamare al 06 9272 7607.

Tariffario

Prima Visita con dieta 85€

Controllo 35€

Controllo con analisi della composizione corporea 60€

Visita con analisi della composizione corporea (bia) e dieta 105 €

Solo analisi della composizione corporea 60€


    Percorsi nutrizionali

    Uno stato di sottopeso può dipendere da diversi fattori come ad esempio da stress, da stati patologici fisici e mentali. Può portare alla lunga, a conseguenze negative come osteopenia e carenze di macro e micro nutrienti che si possono tradurre in sintomi debilitanti.

    Un individuo normopeso potrebbe aver bisogno di un supporto nutrizionale se vuole migliorare le sue abitudini alimentari, la sua composizione corporea o risolvere qualche ulteriore problematica della sfera nutrizionale.

    Per gli atleti amatoriali o professionisti la cura dell’alimentazione è un elemento essenziale. Un buono stato nutrizionale è alla base del successo sportivo: dal momento della preparazione per una competizione, al recupero che segue ogni sessione di allenamento fino ai periodi di pausa tra una stagione all’altra.

    Lo stato di sovrappeso può avere tantissime cause fisiche e psicologiche e perdere qualche chilo di troppo può essere molto difficile se non si hanno gli strumenti corretti e un supporto costante.

    L’obesità è una patologia che può portare a diversi disturbi anche gravi che può essere risolta con un percorso di terapia nutrizionale accompagnato ad una modifica dello stile di vita.

    La celiachia è una malattia su base infiammatoria che può avere diversi gradi di severità e può essere invalidante e fastidiosa. L’allontanamento del glutine dalla dieta è l’unica soluzione per combatterla. Un piano alimentare strutturato può essere un valido alleato.

    Sono tante  le informazioni confusionarie sulle allergie e sulle intolleranze. Una consulenza nutrizionale potrebbe essere la risposta a numerose domande irrisolte.

    Per prepararsi o per intraprendere una gravidanza è fondamentale disporre di adeguate riserve energetiche e assumere i giusti alimenti per evitare deficit di micronutrienti e quindi avere un buono stato nutrizionale.

    Durante i nove mesi di gravidanza il corpo va incontro a numerosi cambiamenti e le sue esigenze energetiche cambiano su base trimestrale. Sono numerosi gli alimenti da evitare e gli accorgimenti da seguire, sia per fare adeguata prevenzione nei confronti di patologie come diabete gestazionale, che per evitare di prendere o perdere un eccesso di peso. Un supporto professionale nel corso di questo delicato periodo è altamente consigliato.

    Nel periodo di allattamento aumenta considerevolmente il dispendio energetico e il rischio di carenza di calcio è elevata. Un supporto nutrizionale potrebbe essere una soluzione efficace.

    Il periodo dell’infanzia può essere un momento delicato per il bambino. Una serie di consigli alimentari per i genitori e per il bambino possono essere un alleato valido per prevenire possibili problematiche che possono insorgere in età più avanzata. In questo caso si lavora in sinergia con la famiglia per adottare dei piccoli accorgimenti che possono fare la differenza.

    La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) può causare effetti di diverso tipo sulla salute di una donna. Le alterazioni metaboliche sono spesso preponderanti e la corretta alimentazione incentrata sul controllo glicemico è un valido mezzo di gestione della sindrome.

    Il diabete è una patologia molto eterogenea di cui esistono diverse forme. Insieme al supporto medico, una dieta adeguata è importante per migliorare lo stato di salute e prevenire diverse complicanze.

    La sindrome metabolica descrive un quadro clinico complesso e un miglioramento del colesterolo, dello stato di sovrappeso, delle circonferenze addominali, della glicemia, dei valori pressori e dei trigliceridi sono possibili con l’azione combinata di una corretta alimentazione e nutrizione, dell’ attività fisica e se necessaria, della terapia farmacologica.

    In un quadro di ipertensione, è fondamentale un piano nutrizionale iposodico e ipocolesterolemico accompagnato da una modifica dello stile di vita per prevenire possibili complicanze cardiovascolari.

    Nella BPCO un piano nutrizionale deve mirare alla prevenzione di perdita di massa muscolare e di sali minerali. A seconda del caso, che sia tratti di Bronchite Cronica o Enfisema, la dieta dovrà quindi adeguarsi alle diverse esigenze energetiche: ipocalorica, ipocalorica o ipercalorica.

    Questi disturbi possono essere invalidanti e fastidiosi, con un corretto stile alimentare, i sintomi possono essere gestiti e il miglioramento della qualità della vita è assicurato.

    Per trattare queste patologie il percorso alimentare è fondamentale. Dietro indicazione medica, i piani nutrizionali possono essere modificati per escludere i FODMAP, modulare la fibra e diminuire il grado di infiammazione.

    Le patologie epatiche come la steatosi o fegato grasso possono portare a situazioni più complesse. La gestione con l’alimentazione è fortemente consigliata per migliorare la qualità della vita.

    Una dieta nel caso di insufficienza renale è fondamentale per evitare l’aggravarsi della patologia. A seconda del grado di insufficienza renale, nel piano alimentare deve essere modulata la grammatura di proteine giornaliere e l’apporto di micronutrienti per prevenire l’iperkaliemia.

    Nelle calcolosi è sicuramente rilevante l’apporto vitamine e di sali minerali come il calcio all’interno di una dieta sana per evitare l’aggravarsi del quadro clinico.

    L’anemia nelle sue forme più lievi viene spesso trascurata ma una dieta sana che risponda alle esigenze adeguate di ferro è un’ottima soluzione per migliorare la qualità della vita.

    Una dieta volta all’abbassamento della trigliceridemia e della colesterolemia è un ottimo strumento per prevenire l’ipertensione, le patologie cardiovascolari e la sindrome metabolica.

    Una corretta alimentazione accompagnata da un’adeguata attività fisica sono la forma di prevenzione più efficace nelle patologie cardiovascolari. Anche in caso di prevenzione secondaria (quindi dopo un primo evento cardiovascolare) è fondamentale un cambiamento dello stile di vita per migliorare la qualità della vita ed evitare una recidiva.

    La fibrosi cistica è una patologia genetica autosomica recessiva che può presentarsi in diverse forme. È solitamente una patologia multi-organo e quindi molto complessa. Un supporto nutrizionale è importante per far fronte alle aumentate richieste di sali minerali e di energia oltre che a tutte le esigenze del caso.

    La fenilchetonuria è un raro difetto metabolico autosomico recessivo. Il trattamento per questa patologia è un piano alimentare a basso contenuto di proteine e quindi di Fenilalanina che deve essere seguito per tutta la vita.

    I disturbi del comportamento alimentare sono un insieme di disordini molto complessi in cui è necessario un lungo percorso personalizzato e individualizzato per risolvere, con delicatezza, le diverse problematiche della persona.

    Perché affidarsi alla mia consulenza nutrizionale? Io credo in un rapporto con il paziente che vada oltre alla semplice lista di quello che deve mangiare. In molti si sono già affidati a me e sono rimasti più che soddisfatti.

    “Dimagrire è una sfida difficilissima se ad una vita sedentaria si sommano stress e…golosità. Con la dott.ssa Padrone è tutto più facile perché oltre ad una dieta che rispetta i propri gusti alimentari si beneficia di una capacità di ascolto e incoraggiamento nel perseguire i propri obiettivi che non ha eguali. Anche se si hanno 50 anni come me. Consigliatissima!”
    Gianluca P.

    “Quando si parla di stile di vita sano credo che la cosa più importante sia trovare qualcuno che ci accompagni passo passo in questo percorso con umanità e professionalità. Grazie alla mia esperienza con Valeria sono riuscita ad ottenere grandi risultati duraturi, ma soprattutto tanta motivazione. Grazie!”
    Francesca P.

    “L’essermi affidato a Valeria per un percorso di nutrizione volto a perdere peso è stata esperienza estremamente positiva e fruttuosa. Ho molto apprezzato anzitutto d’aver ricevuto una proposta di piano attentamente ritagliata alle mie esigenze e in ogni caso dotata di ampi margini di flessibilità e varietà alimentare. Inoltre, grazie al suo supporto, ho avuto la percezione d’aver positivamente ricalibrato il mio rapporto col cibo senza rinunce o sacrifici particolarmente sofferti, ma solo introducendo criteri di equilibrio nelle abitudini alimentari. I risultati sono stati evidenti: affiancando alla dieta un’attività fisica non intensa ma regolare, ho perso in meno di 3 mesi più di 10 chili scendendo al disotto degli 80 kg rispetto agli oltre 91 di partenza.”
    Giacomo G.

    “Il mio percorso con Valeria Padrone è stato un successo. Sconfiggere la pigrizia e il senso di debolezza è stato possibile solo grazie alla forza dei suoi consigli e alla costante passione con cui sono stato seguito. Sentirsi accompagnati con attenzione e professionalità mi hanno spronato a impegnarmi al massimo per sentirmi bene con me stesso ancora una volta e una volta per tutte. Grazie Valeria!!”
    Jacopo G.

    Richiedi un appuntamento, chiama al 06 9272 7607 o compila il form.